Di ritorno dallo stage del M°Wolfgang Baumgartner

Il 2 e 3 Aprile si è svolto nella palestra degli amici di Ponte di Piave uno stage di Aikido diretto dal M° Wolfgang Baumgartner, 6° dan Aikikai. Molto numerosa la partecipazione a questo stage, aperto con la dovuta commemorazione del M° Fausto De Compadri che recentemente ci ha lasciato. L’allievo Sandro Lucagnano ha aperto il seminar leggendo le sue ultime parole dedicate al mondo dell’aikido italiano: è seguito un lungo minuto di silenzio e uno scrosciante applauso per un Maestro che ha dato moltissimo. Lo stage parte a ritmi frenetici, c’è un bel clima e il M° Baumgartner subito dimostra “di che pasta è fatto” esponendo con una didattica molto precisa e semplice, tecniche a vari livelli, partendo dalla forma base fino ad arrivare alle tecniche più elevate in ki no nagare. Mostra molto spesso la correlazione tra le armi dell’aikido e le tecniche a mano nuda mettendo in evidenza le metodologie di allenamento di Morihiro Saito, allievo diretto del Fondatore. Lo stage passa molto velocemente; vengono studiati anche i ken tai jo awase, una serie di particolari esercizi in cui una persona che è armata di jo si difende da una persona munita di spada. Nella parte finale …

Fausto De Compadri

Oggi, 15 febbraio 2011, è una giornata molto triste per me, come penso per tutto l’Aikido italiano. Un grande Maestro è ritornato alla Sorgente, unendosi al Creatore. Ricordo benissimo la prima volta in cui ci siamo incontrati. Era in occasione degli esami di cintura marrone ai quali partecipavo. Il Maestro Vascellari aveva invitato un grande Maestro ad esaminarci: il Maestro Fausto De Compadri. La tensione era molta e l’averlo visto in azione ha creato in me una sorta di curiosità estrema, come se quello che stessi praticando fino a prima fosse solo una minima parte di ciò che realmente era l’aikido. Da quella volta, per tutte le volte successive mi impegnai moltissimo, numerose furono le trasferte nel mantovano per allenarmi nei week-end. Tramite il suo carisma, le sue qualità umane e tecniche mi ha potato ad ottenere la cintura nera, e successivamente gli altri gradi. Ma la cosa che più mi interessava non erano i gradi in se, ma l’enorme cultura marziale che mi stava trasmettendo senza mai nessuna remora e senza mai regalare nulla! Quanti DAME’ (ndr=male!) quante spiegazioni anche nel cuore della notte, sotto la doccia post-allenamento, al ristorante simulando attacchi armati di coltello con un grissino! Ha …

Stage a Roma con Bill Witt

Una squadra rappresentativa ha partecipato all’affollato Stage tenuto dal Maestro Fausto De Compadri e dall’Inglese Bill Witt   A confermare il livello di primo piano dell’Aikido Vittorio Veneto in campo Regionale, una squadra di Aikidoka Vittoriesi si è trasferita in un fine settimana a Roma, per partecipare allo Stage Internazionale di Aikido tenuto dai prestigiosi Maestri Fausto De Compadri e dall’Inglese Bill Witt. Le due impegnative ma quanto mai interessanti giornate di allenamento, si sono svolte presso l’accogliente Palasport Federale, che a stento è riuscito ad accogliere gli oltre 250 Aikidoka partecipanti all’evento. Per due giorni, gli atleti Vittoriesi hanno potuto così provare ed approfondire le tecniche di difesa su attacchi a mano nuda e con l’uso del coltello, bastone e spada. In quest’arte marziale, che rappresenta l’eccellenza nella difesa personale col principio del cedere e del flettersi per utilizzare al meglio l’impeto e la forza dell’aggressore, vengono infatti studiate non solo le tecniche di difesa a mano nuda, ma anche quelle con l’uso di semplici strumenti come il bastone, che all’occorrenza può diventare un’efficacissima arma di difesa contro uno o più avversari. Oltre a neutralizzare e mandare a vuoto con dolorose torsioni articolari gli attacchi col coltello, nell’Aikido si …