AIKIDO: un nuovo anno in Armonia

L’Aikido Vittorio Veneto festeggia il 2019 cominciando il nuovo anno con la tradizionale cerimonia giapponese del Kagami Biraki. Nella giornata di sabato 12 gennaio il Maestro Sandro Lucagnano terrà una speciale lezione di Aikido ed un’esibizione di Aikido aperta a tutti. L’evento, volto a consolidare il Dojo in un clima di armonia ed affiatamento, culminerà con la caratteristica cena giapponese sul tatami. Un’esperienza originale assolutamente da provare!

Le lezioni di Aikido sono aperte a tutti purché regolarmente iscritti ad una federazione ed assicurati; portare con sé la licenza della federazione di appartenenza, ken, jo e tanto. Si ricorda che in qualsiasi momento del Keiko sarà possibile assistere gratuitamente e senza impegno alle lezioni di Aikido. Per informazioni sui costi e sulle iscrizioni si prega di rivolgersi alla Segreteria la quale sarà a disposizione in loco per tutta la durata dell’evento. Si ricorda che da lunedì 7 Gennaio 2019 riprenderanno i corsi di Aikido per donne e uomini di tutte le età. Lezioni ogni lunedì, mercoledì e venerdì dalle 20.30 alle 22.00.

L’INGRESSO E’ LIBERO PER GLI SPETTATORI! Il contributo per la partecipazione è di 35,00 EURO a persona per l’accesso alle lezioni (quota unica comprensiva della cena) da versare presso la Segreteria all’inizio dell’evento. E’ possibile partecipare solamente alla cena con un contributo di 15,00 EURO a persona (è necessaria la prenotazione). Per ogni informazione e prenotazioni si prega di contattare il Maestro Sandro Lucagnano al numero 347/6264129 (SMS e WhatsApp). Venite a scoprire l’Aikido: l’Arte Marziale della Pace!

e.mail aikidovittorioveneto@gmail.com
website www.aikido-vittorioveneto.it
facebook www.facebook.com/sandro.lucagnano
youtube www.youtube.com/aikidoorigin

SCARICA LA LOCANDINA IN PDF

Riflessioni

Ai più il mio modo di vedere l’Aikido potrà sembrare un qualcosa di strano, quasi da fanatico dell’Oriente in generale e fin troppo fiscale.

La verità è che l’Arte che studio quotidianamente e la sua filosofia intrinseca, unita alla tradizione mi hanno fatto scoprire cose molto importanti in termini umani, andando quindi oltre al mero significato marziale che una persona può dare.

Nel corso degli anni di pratica,  il mio valore dato all’Aikido è mutato in un qualcosa di sempre più profondo e radicato nella tecnica e nella sua filosofia, nel modo di pensare.

Per me l’Aikido ha di molto superato lo stadio del semplice “andiamo ad allenarci” trasformandosi in una vera e propria scuola dove costantemente studio, imparo, cresco e condivido.

Una scuola del fisico, perchè ti aiuta a conoscere il tuo corpo, i tuoi limiti e cercare di fare il meglio per superarli forgiando quindi lo spirito.

Una scuola della disciplina, perchè attraverso il rispetto per la conoscenza e per l’anzianità si ha accesso ad una grande fonte per il miglioramento personale.

Una scuola dell’impegno, perchè solo con il nostro reale mettersi in gioco si può imparare; nulla discende su noi se non creiamo il giusto terreno di lavoro.

Una scuola del sacrificio e dell’altruismo, perchè se non sacrifichi il tuo tempo per far crescere il tuo Dojo, i tuoi compagni di pratica e non collabori attivamente in questo, la tua crescità avrà uno stop.

Una scuola dell’umiltà, perchè solo con cuore sincero si potranno capire i fondamenti dell’Aikido e crescere.

Nel mio Dojo cerco quindi di tramandare non solo la tecnica, ma l’idea di un cammino, non facile, che comporta impegno, sacrificio, costanza; un cammino che porterà ad una nuova consapevolezza di noi stessi.

So che questo percorso può non essere adatto a tutti, che molti ricercano lo “svago” dopo una giornata intensa di lavoro. Credo però che per non snaturarlo della sua essenza, l’Aikido vada praticato col cuore e con la passione, cercando di spingersi sempre oltre.

Sandro Lucagnano Sensei

L’Armonia, l’Unione, l’Energia: gli ingredienti del Gasshuku

Dal 12 al 14 Ottobre l’Aikido Vittorio Veneto ha partecipato al seminar internazionale di Aikido (Gasshuku) tenutosi a Bolsena, Viterbo

Venerdì 12 ottobre, 6.40 am.

Un incredibile vista dall’Hotel dove abbiamo pernottato.

“Alzati, che è tardi!” Tipica frase che la mattina non vorresti mai sentirti dire ma che talvolta ha il suo fascino. Oggi è una di quelle rare occasioni, perché tra un’ora si parte per il Gasshuku! EVVIVA! Quest’anno i tre giorni del Gasshuku (=incontro) si svolgono a Bolsena (VT), quasi sulle rive del lago, e vedono l’alternarsi nell’insegnamento di 9 Sensei provenienti da USA, Germania e Italia. Tra questi anche il nostro Maestro Sandro Lucagnano. Alle 8.00 partiamo da Vittorio Sud e, dopo due brevi soste a Conegliano e Padova per prelevare gli ultimi partecipanti, siamo pronti ad affrontare il week-end. Nel pomeriggio giungiamo a destinazione e approfittiamo delle ore libere per goderci lo splendido panorama dal lago e visitare il suggestivo borgo di Bolsena.

Dopo esserci rilassati, siamo pronti per le prime lezioni ad apertura del Seminar Internazionale di Aikido che sono tenute dai Sensei Michele Alessi e Fabian Horn, rispettivamente da Italia e Germania. Il grosso del Gasshuku si svolge il giorno successivo, con le lezioni del sabato mattina tenute dai “big”: i settimi dan Hans Goto, Kim Peuser e Wolfgang Baumgartner. Nel pomeriggio si prosegue con Axel Rabenhorst e Bill Smythe. Domenica mattina il Gasshuku si conclude con le lezioni dirette da Hans Goto, Andrea Lembo e infine Sandro Lucagnano, che ha l’onore di chiudere l’evento.

In ordine da sinistra a destra: Jamil Didonè, Gabriele Buriola, Federico Severin, il Presidente della TAA Shihan Hans Goto, il Maestro Sandro Lucagnano, Daniela Bernardi, Pierina Sordon e Marco Sada.

Numerosi gli argomenti trattati, dalle tecniche di tai jutsu (a mano nuda) allo studio delle armi (ken e jo), dall’approfondimento delle tecniche di base, allo studio di tecniche più “inusuali” che difficilmente si studiano durante le consuete lezioni nel proprio Dojo. Ogni Maestro ha fornito nuovi spunti ai quasi 70 partecipanti, i quali hanno avuto anche l’opportunità di poter praticare con questi quotati Maestri: una ghiotta occasione per potersi migliorare!

Uno degli aspetti che più amo dei Gasshuku è il clima di concentrazione e serenità che si respira. Nonostante le differenze di lingua o di cintura, sul tatami ci si comprende e ci si ascolta. Si pratica sia con cinture bianche, sia con i Maestri che seguono e partecipano alle lezioni dei loro “colleghi” con grande umiltà. Credo che in nessun altro aiki-evento “l’Armonia”, “l’Unione” e “l’Energia” si manifestino con così tanta intensità. L’energia spesa sul tatami va anche recuperata, quindi non sono mancati neanche i momenti conviviali. In particolare sabato sera si è ben mangiato al party, dove tra una risata, una chiacchiera e un bicchiere si sono rafforzate vecchie amicizie e creati nuovi legami.

Concludo con un ringraziamento a chi ha organizzato ogni aspetto dell’evento, ai Maestri che sono intervenuti e a tutti i partecipanti… Ci si vede a Berlino, al prossimo Gasshuku!

Il classico Cerchio finale, momento in cui si esternano in 2 parole le sensazioni avute durante il Seminar.

Daniela Bernardi

Calendario delle Attività 2018/2019 Aikido Vittorio Veneto

Nell’arco di questo Anno Accademico 2018/2019 seguiranno numerosi eventi quali seminar tecnici diretti dal Maestro Sandro Lucagnano ed aperti a tutti, partecipazione da parte dell’associazione ad eventi nazionali ed internazionali e sessioni di esame per l’avanzamento di cintura dei gradi kyu.

Il Calendario delle Attività è soggetto all’integrazione di eventi futuri a cui l’Aikido Vittorio Veneto prenderà parte e di progetti propri che per il momento sono ancora in fase di allestimento, perciò rimanete connessi!